Prenota +39 0471 849527

Cosa fare e dove mangiare nei dintorni del Camping Sass Dlacia

Bar, ristoranti e attività nella zona Armentarola-Saré

Il Camping Sass Dlacia gode di una posizione tranquilla ma ottimale, immerso nei boschi della  zona Saré-Armentarola, a 3 km dal centro del paese di San Cassiano. La zona cela alcuni tesori nascosti che vale la pena visitare per assaggiare le varie specialità locali, provare l’esperienza di una degustazione di vini biodinamici, acquistare prodotti a chilometro zero oppure sperimentare alcune delle migliori attività sportive all’aria aperta della regione. Consigliamo vivamente di visitare le seguenti attività e aziende a conduzione familiare nei nostri immediati dintorni.

I suggerimenti che seguono sono tutti a pochi passi dal Camping Sass Dlacia.

Ristorante Bar Saré

Il Ristorante Bar Saré si trova proprio accanto al Camping Sass Dlacia. Qui potrete assaggiare gustosi piatti fatti in casa, ispirati alla cucina tradizionale ladina dell’Alto Adige. Provate il gelato fatto in casa migliore della valle sulla soleggiata terrazza panoramica. Oppure visitate il grazioso mini-zoo, meta molto amata sia dai bambini che dagli adulti.

Centro Sci di fondo “Alta Badia”

26 km di piste perfettamente preparate in uno scenario naturale sublime vi aspettano proprio accanto al Camping Sass Dlacia. Lo sci di fondo è uno degli sport più sani e completi, ottimo per il sistema cardiocircolatorio e per bruciare calorie in mezzo alla natura. Il centro ospita una scuola di sci con istruttori esperti di sci di fondo, escursioni accompagnate con le ciaspole (racchette da neve), noleggio di attrezzatura (sci, scarponi e ciaspole), un centro di biathlon, spogliatoi con doccia, bar e ristorante.

La cappella Sass Dlacia e il sentiero della meditazione

Il sentiero della meditazione inizia nella zona di Saré, vicino all’omonimo bar-ristorante. Si snoda tra i boschi e può essere facilmente percorso da chiunque in circa 30 minuti. Al termine del sentiero si raggiunge la cappella Sas Dlacia, dedicata alla Vergine Maria. Il sentiero prevede otto stazioni, ognuna delle quali invita alla riflessione. All’inizio dell’itinerario o nel vicino bar-ristorante Saré sono disponibili i relativi opuscoli informativi.

Rifugio alpino Scotoni

Basterebbe solo la posizione a suggerire una visita al Rifugio Scotoni in Alta Badia. Situato nel parco naturale Fanes-Sennes-Braies, questo incantevole rifugio di montagna giace in una valle spettacolare circondata dalle Dolomiti del Lagazuoi, dal Gruppo di Fanis e dalla Cima Scotoni. È aperto sia in estate sia in inverno, quando è possibile scendere con gli sci dal Lagazuoi fino davanti al rifugio per assaggiare la famosa grigliata mista gustando un calice di buon vino, oppure semplicemente contemplare il paesaggio mozzafiato.

Malga Valparola

Si tratta di una tipica malga dell’Alto Adige, situata in una splendida e soleggiata valle circondata da boschi lussureggianti, con mucche, cavalli e capre che pascolano serenamente sui verdi prati . Potete gustare specialità della cucina ladina preparate con freschissimi ingredienti  prodotti direttamente nella malga (pane, formaggio, speck, ricotta), i quali si possono anche acquistare. Ci si arriva facilmente seguendo la piacevole passeggiata percorribile anche con passeggino o in mountain-bike. Chi lo desidera può seguire il sentiero fino al Passo Valparola , dove vi aspetta una vista magnifica sulle Dolomiti circostanti.

Capanna Alpina

Il ristorante si trova proprio davanti al parcheggio all’entrata del Parco Naturale Fanes-Sennes-Braies. Qui potete gustare diversi piatti tipici della montagna, non solo della cucina ladina e dell’Alto Adige, ma anche della Valle d’Aosta, come la famosa grolla, cavallo di battaglia della Capanna Alpina. Il proprietario Guido è un personaggio amato da turisti, locali e da tutti quelli che vogliono ascoltare qualche storia interessante sul passato della zona, la sua flora e la sua fauna.

La cantina Ciasa Salares – enoteca

Il posto migliore in Alta Badia per degustare un bicchiere di eccellente vino in un ambiente unico e confortevole, su tavoli realizzati con legno locale e circondati da 16.000 bottiglie di vino provenienti da tutto il mondo: Si tratta dell’accogliente e recentemente rinnovata cantina dei vini dell’Hotel Ciasa Salares, rinominato per il suo ristorante a due stelle Michelin “La Siriola”.

Trascina per navigare